Passeggiare per Pisa

Pisa offre diverse opzioni per il passeggio, con dei percorsi adatti sia a camminate che a salutari pedalate. Se vi muovete a piedi ed avete poco tempo per visitare la città, ad esempio una sola giornata, allora vi conviene tenervi almeno tre ore per Piazza dei Miracoli. Se invece avete giusto mezza giornata, allora godetevi almeno Piazza dei Miracoli, che comprende il Duomo di Pisa (sec. XII in stile Romanico Pisano), la famosa torre pendente (il campanile del Duomo), il Battistero (sec. XII dalla facciata gotica e dedicato a San Giovanni Battista), il Cimitero Monumentale (sec. XIII in stile gotico). Poco distante da Piazza dei Miracoli si trova anche il Museo dell'Opera del Duomo, utilissimo per comprendere meglio lo sviluppo dell'arte pisana e in particolare la scultura medievale. Percorrendo Via Roma si può rientrare in stazione centrale e sulla strada visitare il più antico orto botanico d'Europa, risalente al XVI secolo.

Partendo dalla stazione centrale di Pisa

La maggior parte dei turisti arriva a Pisa tramite i treni. C'è da dire che per come è organizzata la “Toscana ferroviaria”, Pisa rappresenta un punto di snodo molto utilizzato. Scesi dalla stazione potrete visitare la Leopolda, l'ex stazione, che ora è diventata un centro culturale a tutto campo.
Dalla stazione si approda facilmente in Piazza Vittorio Emanuele II, con il palazzo delle Poste che conserva una struttura impreziosita di decorazioni in stile neoromantico e neogotico. Da qui prendete Corso Italia che ci porta a Piazza del Carmine, con la bellissima chiesa del XIV secolo e l'antico convento. Sempre proseguendo su Corso Italia si accede al lungarno Gambacorti si incontra la Piazza del Comune con il Palazzo Gambacorti (in stile gotico e con stemma della famiglia dei Medici), oggi sede dell'amministrazione comunale. Proseguendo lungo il lungarno Gambacorti si riesce a vedere anche il Palazzo Blu, del trecento, dimora del primo e unico “Doge” di Pisa. Continuando sul lungarno Gambacorti si riesce a intravedere anche la Chiesa della Spina (stile gotico pisano), ricca di decorazioni esterne (se riuscite, visitatela!). Si arriva così alla Chiesa San Paolo a Ripa D'Arno (o Duomo Vecchio), del secolo XI e in stile romanico pisano. Guardatevi attorno e tirate un bel sospiro. Lì c'è tanta Pisa.

In bici o a piedi, i lungarni

I lungarni sono i percorsi adiacenti al fiume Arno, che attraversa la città e la rende ancora più affascinante. Dove c'è un fiume, ci sono anche i ponti. Il Ponte di Mezzo (detto anche Ponte Ugolino), è il ponte antico più importante della città e chiamato così per via del fatto che si trova al centro della città. Da qui si può imboccare il lungarno Galileo Galilei e ammirare i palazzi che vi si affacciano tra cui il Palazzo Lanfranchi, oggi Museo della Grafica. Un vero e proprio tesoro per gli amanti della storia dell'arte e dei progetti su carta. Sul lungarno Mediceo vi si trova il Palazzo Toscanelli (in cui soggiornò Lord Byron). Più avanti, la chiesa di San Matteo e il Ponte della Spina.

Non basta certo una giornata

Pisa non si estende su un vasto territorio ma è una città davvero densa di storia e di luoghi d'interesse: monumenti, chiese, palazzi, ponti, strade, piazze. Qui vi abbiamo dato qualche idea, ma passeggiando per Pisa vi renderete conto di volerci restare per qualche giorno, per poter apprezzare al meglio qualsiasi meraviglia vi capiterà di posare lo sguardo.

Education - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.